Cerca
Close this search box.
I Consigliati

Film e opere che possono essere passati in sordina o che, pur avendo avuto un grande successo, meritano di essere ricordati per la loro grande importanza. La storia non li ha ancora consacrati come grandi classici, ma noi vogliamo consigliarli caldamente al lettore.

Inside Out è un film del 2015 firmato Pixar e diretto da Pete Docter, accolto alla grande sia dalla critica che dal pubblico: la recensione.
Gravity è un film di successo sia in ambito critico che al botteghino, tant'è che la Warner Bros. ha deciso di distribuirlo nuovamente al cinema dal 10 giugno 2024 in 2D e in 3D: di seguito la trama e la recensione.
La Sposa Cadavere è il primo film d'animazione diretto da Tim Burton e che ha contribuito ad affermare sempre di più l'importanza del suo cinema.
È l'esordio di Satoshi Kon, con cui la storia del cinema è stata definitivamente cambiata e non soltanto nel genere dell'animazione: la recensione del capolavoro Perfect Blue.
Soul è un film d'animazione del 2020, diretto da Pete Docter e Kemp Powers. Questo lungometraggio della Pixar è stato distribuito per la prima volta al cinema in Italia l'11 aprile 2024: qual è il nostro giudizio? Di seguito la recensione.
Il Trionfo Di King Kong è il primo film in cui Godzilla e King Kong combattono tra di loro, divenendo uno dei kolossal più ambiziosi dell'epoca.
Dopo la grande accoglienza del primo film, Ernest B. Schoedsack decide di realizzare il sequel con Kiko, il figlio di King Kong.
Il film che inaugura la carriera cinematografica del regista di The Ring e della trilogia Pirati dei Caraibi è una divertente favola slapstick tinta di nero, con i riflettori puntati su un piccolo grande protagonista a 4 zampe.
Il quinto film diretto da Kim Ki-duk presenta un lavoro estremamente sperimentale, dalle riprese che durano poco più di 3 ore fino al risultato ricco di stimoli retorici presenti nella pellicola.
Ad un anno di distanza da La Favorita, Yorgos Lanthimos ritorna dietro la macchina da presa per Nimic, un cortometraggio con Matt Dillon riproposto al cinema in Italia nel 2024. Ma con quale risultato?