Cerca
Close this search box.

Recensione – Shōgun 1×06: Le Signore del Mondo dei Salici

Tratta dall’omonimo romanzo di James Clavell, Shōgun è una nuova serie tv disponibile Disney Plus. Giunti al sesto episodio, essa merita la visione?
Hiroyuki Sanada, protagonista della serie tv Shogun

La recensione del sesto episodio di Shōgun, serie tv ideata da Rachel Kondo e Justin Marks e tratta dall’omonimo romanzo del 1975 di James Clavell. Ogni martedì sarà disponibile su Disney Plus un nuovo episodio della stessa, fino alla sua conclusione prevista per il 23 aprile. Detto ciò, segue la trama di Shōgun e la recensione di Le Signore del Mondo dei Salici.

La trama di Shōgun, nuova serie tv disponibile su Disney Plus

Prima di addentrarsi nella recensione ed analisi di Le Signore del Mondo dei Salici, è bene parlare in primis della trama di Shōgun. Questa nuova serie tv è disponibile in Italia su Disney Plus come Star Original ed è l’adattamento televisivo dell’omonimo romanzo scritto da James Clavell nel 1975: ambientata nel 1600, essa racconta l’ascesa al potere di Yoshi Toranaga (Hiroyuki Sanada), primo Shōgun dal termine delle guerre civili e del suo rapporto con John Blackthorne, mercante olandese naufragato proprio in Giappone. Tra lotte di potere e religione, la serie segue dunque il rapporto tra due ma anche il modo in cui lo stesso paese del Sol Levante si è evoluto e trasformato nel tempo.

Anna Sawai in una scena di Le Signore del Mondo dei Salici, il sesto episodio Shōgun, disponibile su Disney Plus.

La recensione del sesto episodio di Shōgun, serie tv tratta dall’omonimo romanzo di James Clavell

Giunti ormai alla fine del mese di marzo, è interessante notare come la serialità televisiva ha già toccato vette qualitative non indifferenti: il 2024 ci ha infatti già regalato opere come Expats, Il Problema dei 3 Corpi e Masters of the Air e, in questo senso, non si può non aggiungere alla lista Shōgun. Arrivata ormai alla sua sesta puntata, la serie ideata da Rachel Kondo e Justin Marks sta riuscendo in un compito per niente scontato nel mondo della televisione, ovvero quello di alzare l’asticella e migliorarsi col passare di ogni episodio. Per questo motivo, è impossibile non considerare Le Signore del Mondo dei Salici come il miglior episodio di Shōgun uscito fino ad oggi ed uno dei migliori dell’anno fino a questo momento.

Il pregio più grande che un’opera come questa può avere è quello di riuscire a raccontare il presente attraverso un passato che appare lontanoShōgun è pur sempre ambientata nel 1600 – e le tematiche toccate in questo episodio sono estremamente attuali, anche a distanza di centinaia di anni. Di cosa parla questa puntata se non di patriarcato, di donne che cercano di ottenere nient’altro se non ciò che è loro di diritto, di amore e tradimenti, di lealtà e disobbedienza? Certo, tutto va contestualizzato ed è chiaro che tra il Giappone feudale del XVII secolo ed il mondo che viviamo oggi c’è una netta differenza ma, alla fine, la storia è ciclica e ritrovare comportamenti identici anche a distanza di secoli – se trattato bene come tema – è estremamente affascinante.

Il mondo di Shōgun è un mondo comandato da uomini e se da un lato abbiamo Toranaga che dichiara Cielo Cremisi nei confronti di Osaka, dall’altro Lady Mariko e Ruri – cresciute come amiche, sorelle, divise da volontà altrui – portano avanti un’altra guerra, ovvero quella per il riconoscimento dei propri diritti. All’interno di questo enorme gioco di potere si inserisce poi la figura di John Blackthorne, lo straniero che con Lady Mariko instaura un rapporto intimo molto forte ma che, in quel mondo, non dovrebbe mai esistere. Le due desiderano giustizia per ciò che avvenne in passato – e che qui ci viene raccontato benissimo con dei flashback – e vogliono reagire alle conseguenze di scelte che non sono state loro a prendere. Il tutto ci viene però raccontato con forza e non come due donne in totale balìa degli eventi, creando dunque grande attesa per il prosieguo della narrazione che a questo punto, salvo colpi di scena, non sembra poter disattendere le aspettative create.

Data di rilascio:
Regia:
Cast:
Genere:

PRO